Alla sfilata di Salvatore Ferragamo- Milan fashion week

salvatore-ferragamo-logo

Calati in una location del bianco più assoluto abbiamo assistito alla sfilata di Salvatore Ferragamo, e la purezza degli spazi ha fatto si che le creazioni risaltassero.

Ad accompagnarmi questa volta niente Luca, ma vi ho assistito insieme all’organizzatrice di eventi più simpatica di Milano, Gioia Giò.

Lo stilista  Massimiliano Giornetti porta in passerella una vasta gamma di modelli, uniti tra di loro nell’utilizzo del nero e dei toni forti del marrone e del grigio. Pochi colpi di luce, per lo più metallici o violacei dati dalla lavorazione secondo aguagliatura dei tessuti, che va a unire tessuti di diversa conformazione e colore dando un effetto sfumato perfetto.

Particolare attenzione è stata data alla pelletteria, ambito in cui la maison è tra gli indiscussi leader, attenzione riscontrabile nell’accuratezza della lavorazione delle borse.

I volumi sono vari ma le lunghezze rigorosamente al ginocchio.

Adorabili sono state Giovanna Battaglia e Anna dello Russo.

Annunci