Alexander McQueen-From the catwalk to Chamir- Autunno Inverno 2013/ 2014 collezione uomo.

Initially I couldn’ t bear the presence of Sarah Burton at the helm of the brand, which took place after the departure of the great Alexander McQueen. The fact is that at the time of his death shocked me greatly I think I can say it was one of the figures who most influenced my vision of fashion, where a collection is not just a set of outfits to wear but it is a story tell with great theatricality. I was so upset that any proposal that Sarah Burton was unacceptable because I could not recognize her with Mcqueen, all that white, those soft colors, that little spectacle during the shows, all signs of a vision of feminine fashion. With time and with the acceptance of reality, however, I was able to appreciate the work done by the designer for the past three years. And I also love the last men’s collection. I like it because it is highly wearable and particularly rich in details that make it unique. The models seem to belong to another era, because their hair slicked down and wavy. In addition, many look like wax figures, thanks to the transparent masks placed on his face. All the dresses have a classic cut, but develop in more structured pinstriped suits, in complete with prints effect Tudor-  and patchwork . The shoulder straps are padded, the prevailing colors are white, cream, black and all shades of gray, interspersed with red accents that give character to the collection. While the last heads deviate somewhat ‘by others in fact seem more inspired by the gentleman dressed as a room, or in any clothes home, where they are used in silk and velvet polka dots reminiscent of the dressing gowns than once. The accessories are missing  and shoes are  perforated and printed loafers or leather boots with leather details. Again we can say that the style of McQueen never disappoints.

Inizialmente non sopportavo la presenza di Sarah Burton alla guida del brand, avvenuta dopo la dipartita del grande Alexander Mcqueen. Il fatto è che la sua morte al tempo mi sconvolse enormemente perché anche se non l’ho mai incontrato penso di poter dire che è stato una delle figure che maggiormente ha influenzato la mia visione della moda, in cui una collezione non è solamente un insieme di outfit da indossare ma è una storia da raccontare con la massima teatralità. Ero così sconvolto che qualsiasi proposta che faceva Sarah Burton mi riusciva inaccettabile perché non la riconoscevo con Mcqueen, tutto quel bianco, quei colori tenui, quella poca spettacolarità durante la sfilata, tutti segni di una visione femminile della moda. Con il tempo e con l’accettazione della realtà però sono riuscito ad apprezzare il lavoro svolto dalla stilista negli ultimi tre anni, anche se penso non mi piacerà mai l’abito nuziale realizzato per Kate Middleton. E sinceramente mi piace moltissimo anche l’ultima collezione uomo presentata a Londra durante l’ultima FW. Mi piace perché nonostante sia fortemente indossabile riesce ad essere particolarmente ricca di dettagli che la impreziosiscono rendendola unica. I modelli sembrano appartenere ad un altra epoca, e hanno look molto primo novecento con capelli impomatati e ondulati. Inoltre molti sembrano delle statue di cera, grazie a delle maschere trasparenti poste sul volto. Gli abiti hanno tutti un taglio classico di base, che poi si sviluppa in nuovi utilizzi e in abiti gessati più strutturati, completi patchwork e con stampe ad effetto vetrata Tudor. Le spalline sono imbottite e leggermente a punta, i colori che prevalgono sono il bianco, il panna, il nero e tutte le tonalità di grigi, intervallate da tocchi di rosso che donano carattere alla collezione. Mentre gli ultimi capi si discostano un po’ dagli altri infatti sembrano più ispirati al gentiluomo in abiti da camera, o comunque in abiti domestici, dove vengono usate sete a pois e velluti che ricordano le vestaglie da camera di una volta. Gli accessori a parte la maschera sono assenti e le calzature proposte sono o mocassini traforati e in tessuto stampato o stivaletti in pelle lucida nera con dettagli color cuoio. Nuovamente possiamo affermare che lo stile di McQueen non delude mai.

mcqueenmcqueenmcqueenmcqueenmcqueenmcqueenmcqueenmcqueenmcqueen

Annunci